Perchè ci siamo

L’obiettivo che si è posto il Comitato  è favorire il rapido completamento e valorizzazione della pista ciclabile.

Opererà, in particolare, per:

  1. Favorire la crescita della consapevolezza dei cittadini sulla necessità di un nuovo modello di sviluppo, tutto inserito nel processo di transizione ecologica, che vede nella mobilità sostenibile e “dolce” un elemento qualificante.
  2. Favorire la massima cooperazione fra le Istituzioni locali e regionale ed i cittadini, sia nel percorso di progettazione e realizzazione della pista ciclabile, sia nella successiva fase di fruizione.
  3. Produrre studi e valutazioni, con l’ausilio di tecnici e specialisti, utili alla individuazione del tracciato della pista ciclabile, nel rispetto dei vincoli ambientali
  4. Creare una rete stabile fra tutti gli operatori turistici del territorio affinchè valorizzino la pista ciclabile per la promozione della loro offerta
  5. Favorire il raccordo e la cooperazione con altri organismi, associazioni, Istituzioni della regione per la massima integrazione della rete ciclabile regionale, guardando anche al resto dell’Italia

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA’

Il Comitato promuoverà e svolgerà attività di tipo tecnico, sociali  e di tipo informativo/formativo:

  • Ispezioni sul territorio, per individuare e caratterizzare le varie criticità, e costituire una base conoscitiva per ulteriori studi: 7-10 campagne di rilievi fotografici e topografici
  • Studi per l’individuazione di possibili alternative del tracciato, specialmente in zone con forti criticità, sia legate alla necessità di assicurare la salvaguardia ambientale, sia alla altimetria orografica: verranno analizzate inizialmente 6 zone, 2 per ciascun comune di Anguillara, Trevignano e Bracciano
  • Organizzazione di manifestazioni ludico/ricreative (orientativamente 6 nell’arco di un anno) con “carovane” di ciclisti che percorrono tratti stradali sia in centri abitati (percorso strada interlacuale esistente e vie interne) che in tratti esterni; naturalmente saranno chieste le dovute autorizzazioni, e saranno assicurate tutte le necessarie misure di sicurezza.
  • Promozione di incontri con la popolazione e i rappresentanti delle Istituzioni locali
  • Organizzazione di convegni su:
  • mobilità sostenibile, e integrazione delle ciclovie nella mobilità quotidiana
  • altre esperienze, italiane e straniere, di realizzazioni di ciclovie e sistemi ciclabili
  • l’utilità sociale dell’utilizzo della bicicletta
  • bicicletta e sviluppo turistico
  • Organizzazione di un “forum permanente di discussione” che segua le fasi di progettazione e realizzazione, e successivamente lo sviluppo delle fruizione della pista ciclabile, mantenendo e rafforzando la cooperazione fra le Istituzioni interessate, e fra queste e i cittadini